Scaccia ragusana

Con verdure o con carne, la scaccia ragusana tradizionale

Le origini della scaccia ragusana sono povere; un po’ come molti dei piatti tipici siciliani. A Catania esiste una pietanza simile chiamata “scacciata”, mentre nel palermitano il nome diventa “impanata”.


Un tempo le scacce si preparavano solo una volta a settimana e solo con verdure di stagione. Venivano cotte in forni di pietra. Oggi, invece, le scacce sono un piatto preferibilmente consumato per la cena e sono fatte con vari tipi di ripieni.


La scaccia ragusana è un piatto tipico della provincia di Ragusa.


La scaccia è una focaccia realizzata con uno strato di pasta rettangolare e ripiegata su se stessa, a base di farina di semola e poco lievito di birra, una sorta di strudel salato fatto da una sfoglia molto sottile che dà la sensazione di mangiare una “lasagna”. La scaccia viene farcita in modi diversi.


Tra le varianti più comuni ci sono: ricotta e cipolla, ricotta e salsiccia, pomodoro e cipolla, pomodoro e melanzana; ma spesso la scelta dei condimenti varia molto a seconda dei gusti, della zona e della stagione.


Sicilgusto prepara la sua scaccia ragusana utilizzando solo i migliori ingredienti, freschi e genuini per offrirvi tutto il gusto e i sapori autentici del tradizionale street food siciliano.