panini siciliani

Panini siciliani

PANE CON PANELLE

Trattasi di una pietanza simile a delle frittelle ottenute da un impasto di acqua e farina di ceci e poi fritte nell’olio bollente.
La leguminosa pianta erbacea del cece, originaria dell’oriente, che cresce spontanea in tutto il bacino del Mediterraneo, occupa un posto di rilievo. Basti pensare che i suoi semi sono stati presenti nelle mense più povere di latini e arabi, popoli distanti fra loro parecchi secoli.
Gli arabi, dominatori della Sicilia tra il 9° e l’11° secolo, amanti della sperimentazione gastronomica, ne macinarono i semi, ricavandone una farina che mescolata all’acqua e cotta sul fuoco dava una sorta di impasto crudo, dal sapore gustoso.
Una sfoglia sottile di questa pasta, cotta a sua volta in una sostanza oleosa, diede vita alla prima “panella”: una sorta di “schiacciata” di piccole dimensioni, di un bel colore dorato. Il detto: “pari ‘na paniella” (sembra una panella) è appunto riferito ad oggetti che hanno avuto la malasorte di trovarsi schiacciati sotto pesi eccessivi.


pane cunzatu

Trattasi di un tipico pane di origine contadina trapanese condito con ingredienti semplici ma dal sapore unico quali: olio d'oliva extra vergine, acciughe salate, origano, pecorino e pomodoro.


pane pantescu

Trattasi di un tipico pane originario dell’isola di Pantelleria condito con il prodotto tipico di questa splendida isola il “Cappero” a cui vengono aggiunti altri condimenti quali: pomodorini, pesto di menta, olive, origano, patate bollite, olio d'oliva extra vergine e tonno.